La Storia
Le tappe fondamentali del nostro successo

storia junkers, junkers, ricaldamento
 

Junkers è un marchio della Divisione Termotecnica del Gruppo Bosch - uno dei più grandi gruppi industriali tedeschi.

Robert Bosch GmbH acquisisce Junkers & Co. nel 1932 e nel 1995 la Divisione Junkers cambia nome in Bosch Termotecnica. Oggi la Divisione Termotecnica è presente in tutto il mondo con sette marchi ed è tra le aziende leader mondiali nel campo del riscaldamento e della produzione di acqua calda sanitaria.

Il Gruppo Bosch si compone di tre Settori: "Tecnica per autoveicoli", "Tecnologia industriale", "Beni di consumo e Tecnologie costruttive"; la Divisione Termotecnica fa parte di quest'ultimo.

 
1892
Concessione del brevetto per il calorimetro.
1894 Il calorimetro Junkers si rivela la base per le stufe da bagno a gas Junkers. Viene richiesto il brevetto per un riscaldatore di fluidi.
1895 Il 2 luglio viene fondata la "Junkers & Co." a Dessau, JCO
1930 Viene costruito l'aeroplano JU 52
1932 Hugo Junkers vende la "Junkers & Co" alla Robert Bosch GmbH
1953 Gli attuali impianti produttivi di Wernau vengono rinnovati. Junkers produce ora caldaie murali a gas, sistemi di termoregolazione e di sicurezza per apparecchi a gas.
1968 Junkers è il primo produttore ad introdurre l'accensione piezoelettrica per apparecchi a gas.
1978 Introduzione della caldaia con modulazione continua.
1982 Introduzione della caldaia con accensione automatica.
1989 Junkers è il primo produttore ad introdurre sul mercato una caldaia murale a condensazione a gas. La produzione di scaldabagni a gas viene trasferita in Portogallo.
1991 Junkers costruisce uno stabilimento in Turchia a Manisa, vicino Izmir, in partnership con ECA. Presentazione delle caldaie murali a gas Cerastar e Ceranox alla fiera ISH.
1992 Acquisizione della maggioranza delle azioni del Gruppo Worcester, leader di mercato nel Regno Unito per le caldaie convenzionali, e di Radson in Belgio e Olanda.
1993 Cooperazione con De Dietrich (Francia). Introduzione della nuova famiglia di caldaie a basamento a condensazione a gas Suprastar.
1995 2 luglio 1995: Junkers compie 100 anni

Joint venture per lo sviluppo e la produzione di scaldabagni a gas con il Gruppo Guandong Shenzhou con sede a Shunde in Cina.
1996 Acquisizione della maggioranza delle azioni di e.l.m. leblanc, leader nel mercato francese delle caldaie murali convenzionali, e di Geminox, azienda all'avanguardia nella tecnologia della condensazione.

Bosch Termotecnica diventa leader nel mercato europeo delle caldaie murali a gas.
1997 Con Bosch Heatronic Junkers rinnova completamente la sua gamma di caldaie Cerapur e Cerastar. La nuova generazione di sistemi di termoregolazione Ceracontrol viene premiata con l'iF (Interface Design Award).
1998 Il bruciatore lamellare ThermoStar stabilisce lo stato dell'arte per quanto riguarda silenziosità, rapidità di manutenzione e rispetto dell'ambiente.

Viene fondata in Cile la società di distribuzione Junkers S. A.

Il Gruppo Bosch acquisisce la totalità delle azioni dello stabilimento turco di Manisa.
1999 Il Gruppo Bosch acquisisce la totalità delle azioni dello stabilimento cinese di Shunde.
2001 Accendere il fuoco con l'acqua! Bosch Termotecnica è il primo produttore al mondo ad introdurre un generatore idrodinamico per l'accensione del bruciatore. Acqua e gas sono tutto ciò che occorre all'utente per utilizzare lo scaldabagno.
2004 Nasce BBT Thermotechnik GmbH, società creata a seguito dell’acquisizione di Buderus AG, da parte del Gruppo Bosch, all’interno della divisione termotecnica dello storico marchio Junkers.
2007 Junkers lancia un sistema di controllo tramite l’algoritmo brevettato SolarInside che utilizza l’energia solare in modo più efficiente per fornire riscaldamento e acqua calda sanitaria con un ulteriore risparmio energetico fino al 15%, salvaguardando anche l’ambiente.